Le nuove strisce di Zagor… alla vecchia maniera!

Il 4 aprile scorso sul sito della Sergio Bonelli Editore sono state annunciate le nuove strisce di Zagor: una miniserie di 6 albi a striscia proposta dopo ben 57 anni dall’apparizione delle prime strisce a fumetti dello Spirito con la scure, iniziate nel giugno 1961 e terminate nel novembre 1970.

Non potevo farmi mancare questa serie e quest’occasione per assaporare il fumetto di un tempo.

Le prime impressioni sulla nuova serie di strisce di Zagor

Mi è subito sembrata una serie di qualità: belle le prime tre copertine, le ho trovate dinamiche, in pieno spirito d’avventura, specialmente per un “tarzanide” come Zagor.

Il titolo del N.1, “Il battello dei misteri”, ci riporta davvero indietro nel tempo. Ho letto Zagor per la prima volta quando avevo 15 o 16 anni, d’estate a casa di mio cugino che lo comprava regolarmente. Ricordo di aver subito avvertito quel misto di avventura e mistero fin dalle prime pagine.

Il prezzo è accessibile: 2 euro e mezzo non sono molte. È vero che l’albo mensile costa solo un euro in più, ma bisogna considerare tutti gli altri fattori che entrano in gioco: serie limitata nel tempo, formato a striscia in pieno XXI secolo, vendita solo in fumetteria.

Le prime due copertine delle strisce di Zagor e le pagine interne

Nuove strisce di Zagor: le copertine

Le nuove strisce di Zagor: le pagine interne

Le 5 serie di Zagor a striscia

  1. Collana Lampo, prima serie: dal 15 giugno 1961 (con il titolo ormai famosi “La foresta degli agguati”) al 25 novembre 1962
  2. Collana Lampo, seconda serie: dal 9 dicembre 1962 al 12 maggio 1964
  3. Collana Lampo, terza serie: dal 26 maggio 1964 al 4 gennaio 1967
  4. Collana Lampo, quarta serie: dal 18 gennaio 1967 al 10 novembre 1970
  5. Collana Darkwood: dal 10 maggio 2018 al 19 luglio 2018

L’albo a striscia N. 1 del ’61 a confronto con l’albo a striscia del 2018

Come vedete, sono state mantenute le caratteristiche del primo albo a striscia del ’61, con un segno più fresco ma in perfetta sintonia con quello del grande Gallieno Ferri.

Primo numero delle strisce di Zagor: La foresta degli agguati

Primo numero delle nuove strisce: Il battello dei misteri

Lasciami la tua opinione