La mia esperienza nell’inchiostrazione di vignette

La prima difficoltà che ho incontrato quando ho iniziato a disegnare vignette è stata l’inchiostrazione: come ripassare il segno della matita per fissare il disegno?

I miei primi disegni di personaggi e vignette umoristiche erano semplicemente lasciati a matita, ma poi avevo sentito l’esigenza di lavorare come un professionista, di vedere le mie vignette come fossero stampate.

Inchiostrazione con il pennarello

Il pennarello è stato il primo strumento che ho usato per inchiostrare le mie vignette. Usavo i pennarelli Staedtler o Pigma Micron di varie misure (0.05, 0.1, 0.3, 0.5 e 0.8), ma poi solo Staedtler, perché davano un nero migliore.

Per ripulire la vignetta dai segni di matita rimasti usavo una gomma pane, altrimenti la gomma da cancellare avrebbe sbiadito troppo l’inchiostro.

Inchiostrazione con il pennello

Per sei mesi soltanto, intorno al 1994, ho usato un pennello della Winsor&Newton per inchiostrare. L’inchiostrazione a pennello è stata abbastanza difficile per me, infatti dopo pochi mesi ho desistito.

Inchiostrazione con il pennino

Per le mie prime strisce a fumetti ho invece usato i pennini, anche per il lettering. Talvolta li abbinavo all’ecoline per i toni di grigio.

Ogni volta che ho creato una striscia a fumetti ho usato i pennini. E adesso continuo a usarli anche per le vignette, che coloro poi al computer.

Il ritorno al pennino

È stato un vero ritorno al pennino: quando ho usato per la prima volta in vita mia il pennino e l’inchiostro di china avevo 11 anni, ero in prima media.

L’insegnante di Disegno ci aveva detto che, chi volesse, poteva provare quella tecnica, così ero passato in cartoleria, prima di entrare a scuola, e ho comprato un pennino e due boccette d’inchiostro della Pelikan, uno bianco e uno nero. Fui l’unico in classe a usare il pennino.

Forse è stato un segno, forse era scritto che il mio strumento preferito per inchiostrare vignette e fumetti debba essere il pennino.

Mi piace il profumo dell’inchiostro di china, mi piace sentire il rumore del pennino che raspa sulla carta da disegno. Sono un vignettista all’antica e va bene così.

Lasciami la tua opinione