Vignette umoristiche a 20 euro

Se iniziassi a scrivere nel mio sito che vendo vignette a 20 euro l’una, riceverei probabilmente decine di richieste. E mi ritroverei a lavorare diverse ore per guadagnare 4 soldi.

Non so per quale motivo i lavori creativi in Italia – e forse anche nel resto del mondo – non vengano considerati. Forse il cliente medio pensa che un lavoro artistico valga poco o che, proprio per il fatto che si tratta di arte, di qualcosa che nasce dentro l’artista, che viene creato da zero, debba essere valutato poco.

Dietro le quinte di una vignetta umoristica

Come nasce una vignetta? Molti, o forse quasi tutti, pensano che il vignettista prenda la matita e si metta a disegnare. Dopo 5 minuti ha finito e ripassa a china la vignetta, pronta per essere venduta.

Quella è senz’altro una parte di tutto il lavoro. Per disegnare una vignetta richiesta da un cliente i passi da fare sono:

  1. prima risposta al cliente per chiedere maggiori informazioni e dettagli sulla vignetta da creare
  2. (eventuale seconda email per chiedere nuovi dettagli)
  3. documentazione su ciò che si deve disegnare
  4. primo bozzetto della vignetta, un rapido schizzo per sapere se ho capito la scena da rappresentare
  5. (eventuale secondo o anche terzo bozzetto, apportando le modifiche richieste dal cliente)
  6. definitivo a matita su carta per china, per ricevere l’approvazione del cliente prima di passare a china il disegno
  7. inchiostrazione della vignetta con pennini e inchiostro di china
  8. scansione del disegno ad alta risoluzione
  9. pulizia del disegno (lo scanner mette in luce difetti della carta e macchie varie)
  10. preparazione del disegno per la colorazione (scontorno della vignetta per eliminare il bianco e lasciare soltanto il contorno nero)
  11. colorazione della vignetta

È partita qualche ora di lavoro. Quante? Impossibile dirlo, dipende da cosa si deve disegnare.

La documentazione può anche richiedere una o più ore. Altre due ore o più per il disegno definitivo a matita. Idem per l’inchiostrazione. Idem per la colorazione.

Perché una vignetta umoristica non può costare 20 euro

Si può lavorare anche soltanto 4 ore per guadagnare 20 euro? Cioè 5 euro l’ora?

No, non è possibile. Ma c’è di più, c’è qualcosa che non va considerato.

Lo sfruttamento commerciale di un prodotto dell’ingegno, che non si può certo regalare.

Chi vende vignette a colori a 20 euro o meno, o anche a poco più, si sta svendendo.